31 PAROLE… PER UN LIBRO – DICEMBRE 2018

small_mENASSECOVER[1]LA CAPITALE
Autore: Robert Menasse
Casa Editrice: SELLERIO
Pag. 445 – € 16

L’istituzione della Comunità Europea ha portato utilità per il mondo occidentale del nostro continente; ha creato una solerte burocrazia portata al sorgere di perplessità “per i sudditi” e per le istituzioni dei singoli stati.
Il libro La Capitale è un best sellers in cui si sa parlare male “del maiale” di Bruxelles; insegna a trasportare nelle istituzioni patrie quello che è utile.


CAMANCHACA9789568228422-us-300[1]
Autore: Diego Zúñiga
Traduzione: Federica Niola
Casa Editrice: LA NUOVA FRONTIERA
Pag. 125 – € 14

Lo scrittore che ha come patria il Cile raccoglie parole sparse che mette in bocca a un solitario e difficile giovane “grasso” che è costretto a vivere con la madre in povertà: continuamente cura in sé stesso la possibilità di poter un giorno essere un giornalista.
In un viaggio con il padre trova il vuoto dell’amore e tenta di superare, grazie al padre e al ricordo della madre, le angosce e le difficoltà.


9788806236366.1000[1]LAVORETTI
Autore: Riccardo Stagliano
Casa Editrice: EINAUDI
Pag. 233 – € 18

Il Festival della Letteratura a Mantova ha portato a considerazione alcuni elementi di vita contemporanea: hanno saputo trovare nei titoli delle pagine scritte positività di vita attuale.
In questi “lavoretti” Riccardo Stagliano dialoga col popolo e con gli intellettuali. L’esempio sempre non positivo della politica di Trump e dell’Inghilterra con la brexit ha portato spesso ambienti a entrare in vicoli ciechi.
L’elemento positivo (di Trump e della Gran Bretagna) è che attraverso l’economia digitale non si è potuto non tener conto del progredire delle ricerche contemporanee.


FEDELTA[2]LE FEDELTA’ INVISIBILI
Autore: Delphine De Vigan
Traduzione Margherita Botto
Casa Editrice: EINAUDI
Pag. 133 – € 17

La scrittrice francese De Vigan presenta un romanzo in cui due giovani protagonisti di 12 anni vivono la loro vita non più da piccini, ma quasi da adulti che devono superare il peso quotidiano.
Purtroppo in questo romanzo l’alcool diventa un culto nei due ragazzini protagonisti.
Il finale è costruito grazie a “due piccoli” e a due adulti che si avviano ad integrarsi e a superare le vite impietose tipiche del tempo.


792f0a56-fbf9-456e-9757-4b0b4b06857c[1]OGNI GIORNO E’ UN DIO
Autore: Annie Dillard
Traduzione: Andrea Asioli
Casa Editrice: BOMPIANI
Pag. 257 – € 18

La scrittrice Americana Annie Dillard (premio Pulitzer nel ’75) porta il soggetto lettore a capire come il Dio dei vari racconti è essenzialmente un personaggio che naviga nella mente di molte persone.
Narrazione, poesia e preghiera sono “personaggi” non divinità capricciose e sfuggenti; elementi che il nostro subconscio porta a sentire come esperienza centrale anche per la fede religiosa.

Autore: Giuseppe Gottardo

Giuseppe Gottardo: scrittore, pubblicista, opinionista radiotelevisivo Roberto Brumat: giornalista, scrittore, comunicatore www.robertobrumat.it Con Occhio di lince promuoviamo le ultime pubblicazioni di libri (reperibili in italiano nelle librerie e in rete) orientati su aspetti economici e sociali. A ciò uniamo segnalazioni di recenti articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *