ARTICOLI… UNA SCELTA PER TUTTI – OTTOBRE 2018

farmacista[1]SE LA FARMACIA DIVENTA (QUASI) UN AMBULATORIO
di Maria Giovanna Faiella – Il Corriere della Sera di domenica 27 maggio 2018

Prenotare un esame o una visita specialistica nella farmacia sotto casa senza dover fare la fila alla Asl, oppure controllare la glicemia o il colesterolo con un test di autoanalisi e, persino, fare l’elettrocardiogramma grazie alla telemedicina o trovare, all’interno dei locali, l’infermiere per una medicazione o un’iniezione.
Oltre, a dispensare farmaci e consigli, sempre più spesso le farmacie offrono queste e altre prestazioni sanitarie. (…)


5741920678_b1f6d6a5c6[1]IL FASCINO MASCHILISTA DEL RASOIO
di Danilo Taino – Il Corriere della Sera di venerdì 25 maggio 2018

Alla quinta lama si inizia a farsi qualche domanda: cinque è davvero meglio di tre?
In fondo, quelle lamette da barba sono probabilmente l’unica importante tecnologia – altissima tecnologia – dedicata solo ai maschi: addirittura maschilista? Politicamente poco corretta: ma perché porsi interrogativi già allo specchio, di prima mattina, quando sappiamo che la giornata riserverà altri continui interrogativi.


Olea_europaea-800x445[1]LA RINASCITA DALL’ULIVO
di Patrizia Peiro – Il Corriere della Sera di martedì 12 giugno 2018

Ci sono poche cose peggiori che essere trascurati fino all’oblio. Gli ulivi di Oliete, un villaggio in Teruel, in Spagna, stavano scomparendo proprio per questa ragione. I 300 residenti di Oliete abitano circondati dagli alberi e la maggior parte delle famiglie possiede terra con almeno un paio di ulivi. Ma Oliete si trova in una delle zone più aride d’Europa e, a causa dell’esodo rurale, i suoi 100.000 ulivi sembravano condannati a seccare e morire. Poi, quattro anni fa, centinaia di «padrini e madrine» sono venuti in soccorso. (…)


childfree-ok[1]UNA DONNA SENZA FIGLI NON E’ UNA DONNA A META’
di Michela Andreozzi – Sette Corriere della sera di sabato 9 giugno 2018

Sono una femmina adulta, sana, piuttosto incline al sorriso e ho deciso di non mettere al mondo altri esseri umani: sono una «childfree». Una volta, una donna senza figli era considerata una femmina a metà: poteva essere zitella, suora o sterile, comunque era diversa, ma in ogni caso era impossibile che scegliesse deliberatamente di non riprodursi. Capitava. Oggi, invece, molte donne si interrogano sul loro reale desiderio di maternità, e alcune di loro scelgono di intraprendere una strada nuova rispetto a quella delle generazioni che le hanno precedute.


image[1]TONIOLO, L’ECONOMISTA DI DIO L’IDEA DI UN CAPITALISMO BUONO
di Daniele Ferrazza – Il Mattino di Padova di domenica 10 giugno 2018

A cent’anni dalla morte c’è ancora bisogno del pensiero di Giuseppe Toniolo, il sociologo e studioso cattolico definito «l’economista di Dio»? In un tempo dominato dalla grande finanza, nel quale gli interessi di pochi prosciugano le tasche dei molti, dove la forbice tra le classi sociali si fa sempre più ampia, un’implicita risposta si trova nelle pagine di Salvatore Falzone dal titolo «Toniolo senza baffi, una biografia del maestro dei cattolici italiani» (Ecra edizioni). Non inganni il titolo, volutamente ironico per l’uso di un agevole registro che alterna romanzo e saggio: il libro definisce il profilo di questo economista cattolico nato a Treviso nel 1845, morto a Pisa nell’ottobre di un secolo fa ma da sempre legato a Pieve di Soligo, il paese della moglie Maria Schiratti dove trascorreva lunghi periodi di riposo e dove è sepolto. Falzone riannoda il filo della sua vita descrivendo la sua casa, la famiglia, le abitudini, l’ascetica quotidianità dell’autore del «Trattato di economia sociale» – dal 2012 Beato della Chiesa – che ha dedicato la vita agli studi economici legati all’etica: il capitalismo non quale mera accumulazione di ricchezza ma come strumento e leva dell’economia reale.

Autore: Giuseppe Gottardo

Giuseppe Gottardo: scrittore, pubblicista, opinionista radiotelevisivo Roberto Brumat: giornalista, scrittore, comunicatore www.robertobrumat.it Con Occhio di lince promuoviamo le ultime pubblicazioni di libri (reperibili in italiano nelle librerie e in rete) orientati su aspetti economici e sociali. A ciò uniamo segnalazioni di recenti articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *