LIBRI FORTI – NOVEMBRE 2018

8501102_3189999[1]POPOLO VS DEMOCRAZIA
Autore: Yascha Mounk
Casa Editrice: FELTRINELLI
Pag. 333 – € 18

Per diversi impegnati scrittori, ma anche per il popolo semplice, la democrazia è un punto base della società moderna; spesso si fa presente come la democrazia trovi problematiche per avanzare non nei punti fondamentali ma nelle cosiddette specializzazioni.
La democrazia liberale negli ultimi anni si è logorata fino a incrinarsi e oggi viviamo una frattura che si va allargando tra i due termini: da una parte una democrazia illiberale con sempre meno diritti e dall’altra un fiorire di diritti con sempre meno democrazia.
Si scrive e si commenta come la democrazia diventa anche illiberale. Ormai si pensa che il concetto democratico serva per i più impegnati ad acquistare le urne e per dare forza alle persone che desiderano che il mondo prosegua anche col popolo.


almanacco_emozioni_fronte_low-703x1024[1]
PICCOLO ALMANACCO DI EMOZIONI
Acura di: Giacomo Pilati
Casa Editrice: IMPRIMATUR
Pag. 162 – € 14

L’autore noto per racconti (che sparge in diverse pubblicazioni), torna a raccontarci della Sicilia gli aspetti popolari ma specialmente quelli intimi che incidono molto forte nell’infanzia ma anche nella formazione del cosiddetto popolo.
Inevitabile in una terra la Sicilia, che ti “impone” di schierarti. Dalla parte vera, di un giudice, Ciaccio Montalto e di un giornalista, ma anche molto altro Mauro Rostagno. Perché solo così le emozioni diventano Vita.
L’autore sottolinea come il presente è importante; anche la formazione del futuro si legge non nelle pubblicazioni, ma nella vita e nel parlare di ogni giorno.


8772137_3422549[1]LA RADICE QUADRATA DELLA VITA
Autore: Lorella Carimali
Casa Editrice: RIZZOLI
Pag. 302 – € 18

La matematica, secondo commentatori qualificati, ma anche secondo giornalisti correnti, è diventata punto fondamentale del procedere moderno nella ricerca e nella vita.
L’autrice con l’apporto di Guido Tonelli si preoccupa di riflettere come grazie ai nuovi sistemi informatici è essenziale che i giovani coltivino la matematica come elemento base di studio e di formazione.
Tonelli scrive: “Si, è vero, per certi versi è una generazione spaventata ma hanno dentro questa forza. Bisogna valorizzarla e allora il destino di tanti non sarà più quello di andarsene dall’Italia.”
E’ opportuno che giornalisti, commentatori e persone “viventi con semplicità il mondo attuale”, sentano la matematica come elemento di formazione, di ricerca e di utilizzo dei mezzi informatici moderni.
L’autrice sottolinea come la tecnologia è parte importante del vivere quotidiano e del portarsi a colloquiare con molti.


2e577d87-842c-47d7-b264-2395ad842742_medium_p[1]UNA DI LUNA
Autore: Andrea De Carlo
Casa Editrice: LA NAVE DI TESEO
Pag. 270 – € 18

L’editore impegnato, La Nave di Teseo, porta tra le proprie novità un romanzo in cui Venezia diventa protagonista, non solo del vivere, ma del pensare il futuro tra “le sue braccia”.
Andrea De Carlo in questo libro dà voce a una donna semplice ma decisa che per ben sopravvivere e per ben restare deve entrare in conflitto con un padre padrone: quasi un tiranno.
Sarà la città sull’acqua in cui è nata, saranno i silenzi della madre – quasi inesistente nella storia, pedina muta per scelta, forse in una ferma presa di posizione contro il marito – a rendere la protagonista screziata di malinconia (“non sono una pessimista; è solo che assorbo la luce con la stessa facilità con cui assorbo l’ombra”).
Venezia può essere una città buia, ma induce l’abitante a pensare come l’acqua sia stata il principio di una grande città, ma anche vita moderna.


91bN1ppRLnL[1]PREGHIERA DEL MARE
Autore: Khaled Hosseini
A cura di: Robero Saviano
Casa Editrice: SEM – Società Editrice Milanese
Pag. 56 – € 15

L’immigrato è una posizione scomoda per molti; è però di impegno a capire che il mondo non è più stabile come nel passato: se non si vuole a una integrazione continua con le persone che per motivi vari intrecciano le nostre coste.
La Sicilia data la sua posizione è portata in continuazione alla accoglienza e l’apertura per tutti è essenziale.
Non giudico chi ha paura ma, a meno che tu non sia un sociopatico, quando ti siedi di fronte a quella gente non puoi non capirli. Allora direi: guarda, pensiamo a politiche che possano ridurre queste tragedie, le persone non dovrebbero morire sulla nostra soglia quando neghiamo alle navi di attraccare. C’è una santità nella vita umana.
I siciliani diventano laboratorio non dell’Italia ma spesso di tutta l’Europa.
Il libro è un parlare a voce alta su un padre affettuoso che porta tra le braccia il suo bambino, lo stringe a sé per fargli quasi capire che deve affrontare il mondo moderno: potrà contare non sempre su l’accoglienza generosa delle persone.
L’autore sottolinea come per “il vivente negli Stati Uniti” è portato a considerare in continuazione che la popolazione di immigrati e rifugiati è forte e impegnative. Questo ha portato gli americani ad essere più attenti ed esperti rispetto a molti altri popoli nel vivere nel tempo attuale.

Autore: Giuseppe Gottardo

Giuseppe Gottardo: scrittore, pubblicista, opinionista radiotelevisivo Roberto Brumat: giornalista, scrittore, comunicatore www.robertobrumat.it Con Occhio di lince promuoviamo le ultime pubblicazioni di libri (reperibili in italiano nelle librerie e in rete) orientati su aspetti economici e sociali. A ciò uniamo segnalazioni di recenti articoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *